Chi sono

Biografia

Sono nato a Benevento il 04/11/1970, da padre operaio metalmeccanico/camionista/autista originario della contrada Madonna della Salute e madre casalinga/contadina originaria di c/da San Cumano, terzo di tre figli (Libero, guardia giurata in una compagnia di Bologna, morto nel 1998 e Titina portalettere nelle poste a Bologna). Ho vissuto fino a tre anni in c/da Ariella e poi sempre in c/da San Cumano, ove attualmente risiedo con la mia famiglia.

Sono cristiano cattolico professante, cerco la presenza del Signore continuamente. In tutte le cose che faccio ci metto cuore e determinazione. Esamino in continuazione il mio operato per cercare di correggere gli errori.

Ho frequentato la Sant’Angelo a Sasso (elementari), la Federico Torre (medie),  l’ITIS G.B.Bosco Lucarelli  (superiori 37/60), l’Università del Sannio – Ingegneria informatica con indirizzo in Automazione Industriale (Università 100/110).

Dopo il diploma e contestualmente l’università ho fatto l’imprenditore (1991-2001) con una mia ditta individuale: trasportavo e montavo scaffalature metalliche presso enti pubblici su tutto il territorio nazionale, per conto di una impresa locale. Ho chiuso l’attività nel 2001 e nello stesso anno mi sono laureato e grazie al lavoro di Tesi ( Sviluppo di un sistema di testing per i modem ADSL),  e alla misura 317, ho cominciato a lavorare nella sede di San Giorgio del Sannio (ex Tabacchificio) della Telsey Telecommunications spa di Treviso (azienda leader nel settore dello sviluppo di prodotti per telecomunicazioni ) con contratto a tempo indeterminato. La mia posizione all’interno dell’azienda era di Progettista Hardware nel reparto di Ricerca e sviluppo, ho contribuito alla stesura di alcuni progetti di innovazione tecnologica (Industria 2015).  Con la stabilità lavorativa, nel 2002 mi sono sposato con Francesca, dopo un fidanzamento di 14 anni e siamo andati a vivere nella casa a c/da San Cumano che mi sono costruito nel 1998. Nel 2004 abbiamo avuto la prima figlia, Claudia e nel 2005 il secondo figlio Mario.

Dal 2002 al 2010, anni di lavoro stabile presso l’azienda, i miei impegni sono stati esclusivamente, lavoro, famiglia e chiesa, in ordine di tempo dedicato ma non di importanza.  Nel 2010 l’azienda è fallita  e mi sono ritrovato in mobilità dopo una tribolazione allucinante, ho dovuto lottare per far valere i miei diritti di lavoratore. Ho sperimentato sulla mia pelle gli inganni perpetuati sia da sindacati (che dovrebbero tutelare i diritti dei lavoratori) che da confindustria (che tutela gli interessi delle aziende). Io e altri 2 colleghi siamo ricorsi alla denuncia, sia di esponenti di confindustria che del sindacato.

Rinunciando al tranquillo ozio della mobilità, seppur con un ingresso mensile limitato, ho preso la decisione di intraprendere nuovamente l’attività di imprenditore e rischiare sulla mia pelle. Ho dato vita alla Sannio Engineering di De Luca Gianfranco che opera nel settore della progettazione integrata: progetto impianti per edifici energeticamente autosufficienti e li controllo attraverso la domotica, progetto impianti di comunicazione unificata VoIP, progetto apparecchiature elettroniche.

La mia percezione di politica fino al 2010 era inesistente e le posizioni potevano essere catalogate nella voce “chiacchiere da bar”, il problema del voto me lo ero sempre posto all’ultimo momento, in alcuni casi ho scelto nel seggio. Le esperienze lavorative, sia da imprenditore che da dipendente, mi hanno fatto provare “emozioni “ sia di  destra che di sinistra e mi hanno messo in condizione di riuscire ad analizzare le cose da ottiche differenti, ho capito le potenzialità e la libertà  che il mercato può dare ad un imprenditore e l’esigenza di diritti che può avere un dipendente.

Nel 2010 ho deciso di impegnarmi nella vita politica della città, non conoscevo i concetti di base del M5S ma è stato il primo soggetto politico che ho cercato perché richiamato, per deformazione professionale, dalla visione innovativa  e sostenibile di società che Beppe Grillo forniva attraverso i suoi spettacoli. Sfortunatamente a Benevento, sebbene esistesse un meetup dal 2007, non era presente una lista a 5 stelle,  alcuni attivisti storici che avevo individuato attraverso il meetup e facebook, erano impegnati nella creazione di una lista civica: “ORA”,  con cui hanno concorso alle elezioni amministrative. Ho partecipato ad un incontro ed ho ritenuto che non fosse adatta per dare sfogo alla mia “passione”:  non ero alla ricerca di una candidatura ma di una visione innovativa di società.

Ho selezionato dal panorama politico locale, una lista civica che in prima battuta sembrava aver intenzione di correre da sola: SIL (Sud Innovazione e Legalità) con una visione di società basata sull’innovazione e sulla sostenibilità, molto vicina ai messaggi propagati da Beppe Grillo. Ho fatto il rappresentante di lista ed ho sostenuto un candidato della lista. La decisione successiva, a mio avviso calata dall’alto, di apparentamento con dei dinosauri della politica Beneventana, Mastella e Viespoli, ha fatto rimanere tutti sbigottiti o almeno il sottoscritto, da questo ho iniziato a capire i raggiri sopraffini della politica. Nella campagna elettorale, ormai in corsa, ho tenuto delle presentazioni tecniche su concetti di smart city e mobilità sostenibile. Ben presto mi sono accorto che ormai mancavano i requisiti basilari di indipendenza politica che avrebbero soffocato lo spirito di innovazione. Sono del parere che l’innovazione non possa avere colori politici !

Ho deciso successivamente di ritornare sui miei primi passi e mi sono avvicinato al meetup “Grilli Sanniti “Gruppo di Amici di Beppe Grillo di Benevento”. Sono iscritto al meetup dal 2012 e da allora  è iniziata una esperienza affascinante che mi ha proiettato in una dimensione nuova di impegno civico “l’Attivismo”. Una parola magica che ha cambiato la mia percezione di impegno politico e di visione futura del mondo.

Sono affascinato da concetti basilari del M5S: attivismo, democrazia partecipativa e diretta, portavoce, coerenza, decrescita, innovazione, sostenibilità, trasparenza, onestà; concetti che grazie alla magnifica intuizione di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio sono stati tradotti in un mix di strumenti (meetup. sistema operativo a 5 stelle, etc) e regole scritte e non scritte che hanno vitalizzato un intero paese.

Ho fiducia che a regime il M5S svilupperà un sistema solido che insieme alla buona volontà delle persone oneste, saprà restituire l’onore perduto al bel paese.

Sono iscritto al Movimento 5 Stelle dal 2012. Sono stato invitato a candidarmi attraverso il sistema operativo a 5 stelle Rousseau, in quanto iscritto certificato, sia per le Europee del 2014 che per le Regionali 2015 ma ho preferito sempre declinare: sono convinto che il vero effetto domino per riprenderci il bel Paese debba partire dai comuni. E’ nella mia città che voglio riversare tutte le energie di cui dispongo.

Ho deciso pertanto di mettermi in gioco per le prossime amministrative comunali, il mio obiettivo è sovvertire le logiche clientelari che governano la mia città per ristabilire il rispetto delle REGOLE civili di convivenza e preparare le basi per una città a 5 stelle per la generazione dei miei figli!!

Curriculum vitae professionale

Carichi pendenti

Nel Movimento 5 Stelle non è possibile candidarsi se si hanno carichi pendenti. E’ il minimo che si debba richiedere ad un aspirante candidato.


WE ARE AT WORK

Gianfranco De Luca is under construction, we are launching soon!.
Thank you for visiting our website.